fbpx

Avvocato Diritto di Famiglia a Cuneo e Torino: intervista a Chiara Gallo

avvocato-chiara-gall_20190905-063934_1

Ci racconti in poche parole la sua storia professionale

Dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica, ho frequentato la facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Parma e mi sono laureata a pieni voti discutendo una tesi nell’ambito del diritto islamico, nella quale ho altresì affrontato alcuni aspetti giuridici riguardanti la famiglia.

Dopo la laurea ho lavorato in uno studio notarile e al contempo ho svolto il praticantato in ambito civilistico. Nel 2009 ho conseguito l’abilitazione alla professione forense presso la Corte d’Appello di Torino e, prima di mettermi in proprio, ho prestato la mia attività professionale in uno studio legale dove ciascun professionista si occupava di specifici settori del diritto civile.

Le esperienze lavorative maturate mi hanno consentito di indirizzare la mia professione nell’ambito delle successioni, della tutela delle persone deboli e del diritto di famiglia in genere.

Quando e perché ha deciso di “specializzarsi” / lavorare in un settore ben preciso?

Sin dal periodo del praticantato mi ero resa conto dell’abisso esistente fra il diritto civile e quello penale e di quanto fosse opportuno occuparsi di uno piuttosto che dell’altro. Nello studio legale in cui ho lavorato che, come detto, era già strutturato in modo da assegnare le pratiche secondo la competenza specifica di ciascun professionista, ho avuto modo di comprendere appieno quanto fosse importante affrontare questioni inerenti circoscritti ambiti.

Oggigiorno, considerata la continua evoluzione del diritto e la conseguente necessità di aggiornamento costante, ritengo per me preferibile concentrare la mia professionalità in un settore ben preciso. Ciò mi consente di avere una preparazione maggiore e di offrire al cliente un servizio qualitativamente migliore sia nell’ambito delle consulenze (che riesco a rilasciare in tempi più rapidi) che dell’assistenza in giudizio.

Ha ottenuto benefici da quando si è “specializzato” / lavorato in un ambito specifico? Se si quali?

Certamente ho ottenuto dei benefici, perché ora posso concentrarmi su di una materia dai molteplici risvolti umani e psicologici che mi ha sempre interessato. Lavorando in un ambito specifico riesco ad aggiornarmi con costanza e, conseguentemente, ho acquisito maggior sicurezza nell’approccio con il cliente. I consigli ed i pareri che fornisco sono ora frutto non soltanto di uno studio teorico, ma di un’esperienza concreta e continuativa maturata nel corso degli anni. Relativamente alle questioni che mi vengono sottoposte, riesco inoltre a cogliere meglio le varie sfaccettature e le conseguenze derivanti dalla scelta di una determinata stratega difensiva piuttosto che di un’altra.

Ha avuto problemi nel dichiarare la sua “specializzazione”/ il suo settore in cui prevalentemente lavora e, nel caso, come li ha risolti?

Alcune persone concepiscono ancora l’avvocato come un professionista in grado di affrontare e risolvere qualsiasi tipo di problematica e quindi trovano strano che ci sia qualcuno che circoscrive le proprie competenze. In tali casi, ho spiegato loro che la professione è molto cambiata nel corso degli anni e che per poter affrontare e risolvere le varie questioni che il cliente sottopone è ora necessario avere un’approfondita conoscenza della materia attraverso la lettura di articoli e sentenze, dunque, non è più possibile occuparsi di qualsiasi branca del diritto, altrimenti si trascorrerebbe più tempo a studiare che a lavorare.

Come è cambiata la sua vita lavorativa da quando ha intrapreso la strada della “specializzazione”/ lavorare in un ambito ben preciso?

Lavorare in uno specifico ambito mi ha consentito di poter dedicare più tempo all’approfondimento della materia che tratto - che coinvolge aspetti giuridici, umani e psicologici – e all’ascolto delle persone che si rivolgono a me (sia uomini che donne), che spesso cercano conforto e consigli utili per affrontare meglio la situazione che stanno vivendo.

 

Avvocato Chiara Gallo
via Maurizio Eula, 25 – 12038 Savigliano (Cn)
via Savoia, 41 – 10064 Pinerolo (To)
cell.:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. 347/48 91 831

E-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sito web: www.avvocatochiaragallo.it

Domande frequenti

Sei sicuro di poter lavorare, ancora e solo, di passaparola per acquisire nuovi clienti?

Sei sicuro di poter lavorare, ancora e solo, di passaparola per acquisire nuovi clienti?

Nonostante la percezione diffusa che il settore legale viva ancora solo di strumenti commerciali tradizionali, i clienti che hanno bisogno di un avvocato cercano, si informano e trovano le soluzioni ai propri problemi sul web. Esattamente come fai ogni giorno anche tu.

La concorrenza è sempre più agguerrita e il tempo sempre minore.
Ad esempio cercando “avvocato a Milano” ci sono 860.000 pagine che parlano di avvocati a Milano tuoi potenziali concorrenti su Google; oltre 1.320.000 a Torino.

La rete è diventata uno dei principali veicoli di ricerca e di informazione.
Non tutti hanno un avvocato o un amico a cui chiedere consigli. Ad esempio “avvocato divorzista milano” viene ricercato su Google, di media, 500 volte al mese. Perchè non raggiungere anche questi clienti sul web con una corretta strategia di marketing?

Perchè dovrei lavorare solo su un ambito ben preciso ?

Perchè dovrei lavorare solo su un ambito ben preciso ?

Perchè così come in moltissimi altri ambiti, si diventa lo “specialista” e il “punto di riferimento” nella propria città.

Quando un cliente potenziale avrà un problema, troverà solo te come soluzione efficace e migliore per la sua esigenza.

Quando ti contatterà avrà già compreso la tua professionalità specifica e unica e su questa baserà la sua scelta, e non più solo ed esclusivamente sul prezzo.

Lavorando solo su una o due tipologie di cause perdo la possibilità di fare anche altre?

Lavorando solo su una o due tipologie di cause perdo la possibilità di fare anche altre?

Assolutamente no, questa è la classica risposta che ci viene fornita quando abbiamo il primo incontro con un avvocato. La risposta corretta è invece che lavorando su una tipologi a bene precisa di cause (ad esempio solo sul diritto commerciale o di famiglia) non si ha il tempo di farne altre in quanto aumenterà esponenzialmente la richiesta da parte di potenziali clienti bisognosi del settore in cui tu sei "specializzato". Verrai visto come lo specialista e quando un cliente ti contatterà avrà già compreso la tua professionalità specifica e unica e su questa baserà la sua scelta.

La specializzazione , come in tutti i campi, porta solo a grossi benefici. Basti pensare che è da un pò di tempo che anche i produttori di acqua si stanno specializzando su diverse tipologie:
  • acqua povera di sodio
  • acqua per la ritenzione idrica
  • e quella più digeribile
ma alla fine è sempre acqua. Anche loro hanno capito che per vendere di più hanno bisogno di "specializzarsi" e quindi anche per te, caro avvocato, è arrivato il momento di trovare una specializzazione e differenziarti.

Anche tu sei un avvocato con una specializzazione e vuoi raccontare la tua storia?

Compila il form sottoriportato cercando di essere il più preciso possibile e ti ricontatteremo nel più breve tempo possibile e magari la pubblicheremo su questo blog.