Avvocati e pubblicità

avvocati-e-pubblicita

Avvocati e pubblicità : cosa si può fare e cosa no, un nuovo modo per trovare clienti

Oggi è ormai impossibile sfuggire ad una inconfutabile realtà: siamo nell’era del digitale, del web, della comunicazione online. Tanto che si parla ormai di Internet 3.0, quella definizione che identifica appunto quello status del “sempre connessi”, con qualsiasi dispositivo elettronico e in qualsiasi luogo ci troviamo.

Lo studio legale – o il singolo avvocato professionista che si relazione con il suo pubblico - ha l’obbligo di adeguarsi e comunicare con i propri clienti - presenti e potenziali - in qualsiasi modo, purché sia innovativo. Basta scegliere il giusto mezzo, il canale comunicativo più adeguato e meglio indirizzato alla propria specializzazione professionale. L’obiettivo è farsi trovare e far passare il messaggio di competenza e serietà, proprio perché il mondo è cambiato rispetto a 20 anni fa: cambia tutto e cambia anche il lavoro e il modo di relazionarsi. Anche per l’avvocato.

Nel mondo forense c’è più concorrenza che in altri settori e spesso anche poca chiarezza, situazione porta che alla confusione tra i clienti e alla necessità di essere trasparenti, molto più che in passato. In realtà, tutte le professioni sono destinate ad evolversi in questa direzione: pensiamo ai medici, che oramai possono comunicare attraverso messaggi pubblicitari, agli studi notarili, e - in generale – a tutti i professionisti, che oggi hanno il dovere di essere estremamente trasparenti nelle loro comunicazioni. Qualunque sia il mezzo usato.

Quindi è fondamentale capire come promuoversi; nello specifico è importante individuare i canali giusti e capire le modalità di comunicazione; è fondamentale conoscere sempre meglio il mondo dei motori di ricerca, attrarre e catturare le persone che cercano attraverso Google e che poi leggono le presentazioni dei vari professionisti.

Occorre, quindi, rispondere alle esigenze degli internauti che oggi sono in grado - attraverso una tastiera - di fare confronti e di giudicare, cercando così di entrare in contatto con chi sembra ispirare loro maggiore fiducia. Tuttavia, occorre saper padroneggiare con grande disinvoltura e competenza una serie di canali, per farsi trovare e stabilire delle relazioni con i clienti, come i motori di ricerca (Google, Yahoo, Libero, Virgilio, ecc) e i social network (è importante farsi trovare su Instagram, Facebook, Linkedin). È, inoltre, fondamentale creare delle novità e diffonderle attraverso l’utilizzo delle applicazioni mobile o newsletter aggiornate e continue ai clienti per informarli.
Un esempio? Far sapere alla clientela che ci si è associati con un collega specializzato in altro (tributarista, matrimonialista, aziende, etc).

E allora addio ai vecchi schemi e canali, come le vecchie pagine gialle e pagine bianche, addio al modo di affidarsi totalmente e solamente al passaparola e alla “fama”, addio al mettersi fuori le cancellerie ed aspettare: cambia tutto e molto in fretta, e le vecchie strategie sono passate.

I giovani di oggi viaggiano e cercano di rispondere alle loro domande e alle loro esigenze in nuovi modi, che devono essere propri degli studi legali e degli avvocati, anche se in studi associati.

Gli utenti giovani di oggi possono essere (e saranno) i clienti di domani, pertanto è fondamentale utilizzare i loro stessi mezzi di comunicazione. Tuttavia, dobbiamo fare attenzione e tenere presente che è sbagliato pensare al web come a un unico canale : è l’infinito e anche oltre.

Per questo, è opportuno rivolgersi ad un team integrato di professionisti , in grado di conoscere, utilizzare e sfruttare al meglio i canali del web , individuando – proprio come si fa con un prodotto sartoriale – la soluzione più idonea e aderente alle esigenze del singolo avvocato.

Vota:

Domande frequenti

Sei sicuro di poter lavorare, ancora e solo, di passaparola per acquisire nuovi clienti?

Sei sicuro di poter lavorare, ancora e solo, di passaparola per acquisire nuovi clienti?

Nonostante la percezione diffusa che il settore legale viva ancora solo di strumenti commerciali tradizionali, i clienti che hanno bisogno di un avvocato cercano, si informano e trovano le soluzioni ai propri problemi sul web. Esattamente come fai ogni giorno anche tu.

La concorrenza è sempre più agguerrita e il tempo sempre minore.
Ad esempio cercando “avvocato a Milano” ci sono 860.000 pagine che parlano di avvocati a Milano tuoi potenziali concorrenti su Google; oltre 1.320.000 a Torino.

La rete è diventata uno dei principali veicoli di ricerca e di informazione.
Non tutti hanno un avvocato o un amico a cui chiedere consigli. Ad esempio “avvocato divorzista milano” viene ricercato su Google, di media, 500 volte al mese. Perchè non raggiungere anche questi clienti sul web con una corretta strategia di marketing?

Perchè dovrei lavorare solo su un ambito ben preciso ?

Perchè dovrei lavorare solo su un ambito ben preciso ?

Perchè così come in moltissimi altri ambiti, si diventa lo “specialista” e il “punto di riferimento” nella propria città.

Quando un cliente potenziale avrà un problema, troverà solo te come soluzione efficace e migliore per la sua esigenza.

Quando ti contatterà avrà già compreso la tua professionalità specifica e unica e su questa baserà la sua scelta, e non più solo ed esclusivamente sul prezzo.

Lavorando solo su una o due tipologie di cause perdo la possibilità di fare anche altre?

Lavorando solo su una o due tipologie di cause perdo la possibilità di fare anche altre?

Assolutamente no, questa è la classica risposta che ci viene fornita quando abbiamo il primo incontro con un avvocato. La risposta corretta è invece che lavorando su una tipologi a bene precisa di cause (ad esempio solo sul diritto commerciale o di famiglia) non si ha il tempo di farne altre in quanto aumenterà esponenzialmente la richiesta da parte di potenziali clienti bisognosi del settore in cui tu sei "specializzato". Verrai visto come lo specialista e quando un cliente ti contatterà avrà già compreso la tua professionalità specifica e unica e su questa baserà la sua scelta.

La specializzazione , come in tutti i campi, porta solo a grossi benefici. Basti pensare che è da un pò di tempo che anche i produttori di acqua si stanno specializzando su diverse tipologie:
  • acqua povera di sodio
  • acqua per la ritenzione idrica
  • e quella più digeribile
ma alla fine è sempre acqua. Anche loro hanno capito che per vendere di più hanno bisogno di "specializzarsi" e quindi anche per te, caro avvocato, è arrivato il momento di trovare una specializzazione e differenziarti.

Vuoi avere maggiori informazioni? Contattaci subito

Siamo degli specialisti e cureremo la tua strategia personalmente, NIENTE STAGISTI, ma per questo motivo possiamo seguire solo 4 progetti al mese (incluso il tuo).
 
Prenota ora una call gratuita conoscitiva di 30 minuti, compilando questo modulo. Ti ricontatteremo nel più breve tempo possibile e per te nessun obbligo.
Trovi interessanti i nostri articoli?
Se desideri ricevere i prossimi articoli ed essere informato sulle nostre future iniziative, iscriviti subito alla newsletter lasciando il tuo nome e la tua email
 
Grazie della fiducia :)
 
 
Rimani aggiornato sulle novità del marketing
Non ti sei ancora iscritto alla nostra newsletter? Così ti perdi l'opportunità per rimanere aggiornato sulle ultime novità riguardanti il web marketing specifico per gli avvocati.
Bastano pochissimi secondi, lascia la tua email, il tuo nome e il gioco è fatto.
 
Grazie della fiducia :)